sicurezza su wordpress

Mettere in sicurezza WordPress: come proteggere il tuo sito in wp

Alcuni consigli per proteggere e rendere sicuro il tuo sito in WordPress

Sappiamo bene che WordPress è uno dei CMS (Content Management System) open source più usati al mondo per la sua facilità d’utilizzo, la personalizzazione e l’adattabilità a qualsiasi esigenza d’uso, dai blog ai siti e-commerce.

Tuttavia, spesso è proprio questo ampio utilizzo a renderlo facile bersaglio di script automatici, bug e malintenzionati di ogni tipo che vogliono approfittare di eventuali vulnerabilità del sistema per accedere a dati sensibili.

Questo può generare falle nella sicurezza, perciò è buona norma mettere in sicurezza WordPress e garantire al proprio sito una sana e lunga vita online.

Il codice del tuo sito nasconde molte porte di accesso ai tuoi dati: vediamo come chiuderle a chiave e tenere le tue informazioni lontane da occhi indiscreti.

WordPress è sicuro?

Su WordPress esistono tante opinioni contrastanti, principalmente legate al fatto che vista la sua facilità d’uso si rischia di affidarsi a persone poco competenti e alla mancanza di sicurezza.

È indubbio che WP sia semplice da gestire, ma per farlo al meglio bisogna essere professionisti oppure bisogna affidarsi a figure professionali di comprovata esperienza che sicuramente eviteranno disastri amatoriali e costruiranno un sito decisamente performante e perfettamente in linea con le tue esigenze di business.

È altrettanto indubbio che WordPress abbia bisogno di attenzioni lato sicurezza, e per farlo serve avere a disposizione un esperto che sappia proteggere il sito e gestirlo in caso di attacchi.

Un sito “bucato” non piace proprio a nessuno: proprietari, clienti, utenti e motori di ricerca, per questo è assolutamente necessario garantire la sicurezza di WordPress.

Google Webmaster Central Blog

Fonte: Google Webmaster Central Blog

Al giorno d’oggi non è più un segreto che il certificato SSL influenzi il posizionamento organico su Google, quindi oltre alla velocità anche la sicurezza del dominio diventa un elemento cruciale per avere visibilità sui motori di ricerca.

We've seen positive results, so we're starting to use HTTPS as a ranking signal

Dotare il sito del certificato di sicurezza o realizzare la migrazione da http a https dunque non solo è una buona pratica, ma anche un fattore decisivo per il posizionamento e per fare una buona SEO su Google. Leggi anche: Guida all’ottimizzazione della velocità su WordPress

Aumentare la sicurezza su WordPress: alcuni consigli

Ecco alcune cose da fare per mantenere in sicurezza WordPress:
    1. La sicurezza parte dal pc, pertanto installa un antivirus affidabile sul tuo computer;
    2. Aggiorna WordPress all’ultima versione;
    3. Installa temi e plugin provenienti da fonti autorevoli;
    4. Scegli un hosting sicuro;
    5. Fai backup costanti;
    6. Nascondi i dati di login;
    7. Usa password complesse e aggiornale periodicamente;
    8. Assicurati che i permessi per file e cartelle siano corretti;
    9. Imposta le secret key per resettare sessioni e login attivi
    10. Evita di impostare admin come username dell’amministratore;
    11. Metti in sicurezza il file wp-config.php per impedirne l’accesso a estranei;
    12. Attiva un servizio che ti consenta di monitorare costantemente la sicurezza.
  • Conclusioni

    Avere un sito sicuro è una necessità ed è valido per tutti, a prescindere dalla tipologia e dalle dimensioni del sito. Mettere in sicurezza un sito in WordPress richiede alcune misure minime da applicare per evitare errori di funzionamento e attacchi DDOS, Bruteforce e così via che ti permetteranno di gestire al meglio ogni eventuale minaccia. Se hai ancora dei dubbi su come rendere un sito realizzato in wordpress sicuro lasciami un commento e ti risponderò non appena possibile oppure contattami senza impegno!

    Condividi sui social:

    Condividi su facebook
    Condividi su linkedin
    Condividi su twitter
    Condividi su pinterest
    Condividi su email
    Condividi su whatsapp
    Condividi su telegram
    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    SCROLL TO TOP